GIURIA MAYA-ATTORE

Biografia di : Alberto Cottafavi, Stefano Giaroli Gabriele Prestia, 

 

ALBERTO COTTAFAVI regista diplomato all'Accademia d'Arte Drammatica dei Filodrammatici di Milano è  dal 1986 direttore della Compagnia Teatro San Prospero. Dal 1991 la Compagnia è diventata professionistica ed ha incrementato l'attività grazie alla Rassegna "Teatro per le Scuole", ma anche portando i propri spettacoli su palcoscenici di varie città del nord Italia.

Numerosissime le commedie dirette da Alberto Cottafavi: La principessa e il menestrello, La locandiera, L’importarsi di chiamarsi Ernest, Il gatto con gli stivali, Non tutti i ladri vengono per nuocere, La vedova allegra, Il metodo di Ribadier ecc….

Cottafavi è anche insegnante presso il Teatro San Prospero.
 

Maestro STEFANO GIAROLI (direttore d'orchestra) : Ha studiato pianoforte, composizione, direzione di coro e d'orchestra ai Conservatori di Parma e Bologna. Ora si dedica esclusivamente alla direzione d'orchestra e ne ricordiamo il debutto alla "Massehalle" di Basilea con la Traviata nel 2001. Ha diretto, nel settembre 2010, l'Angelica del prof. Bertolani. Dirige abitualmente nel Teatro Comunale di Bolzano, al teatro Magnani di Fidenza e al Superga di Nichelino.

Nel 2003 il M° Stefano Giaroli fonda, al fine di valorizzare giovani musicisti provenienti principalmente dall'Emilia Romagna, l'Orchestra Sinfonica Cantieri d'Arte che si caratterizza attualmente come una delle più vivaci e dinamiche realtà orchestrali presenti sul territorio emiliano, ed annovera, tra le sue fila, elementi di spicco che collaborano con prestigiose Orchestre nazionali ed internazionali (Orchestra del Teatro Alla Scala di Milano, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, Filarmonica "Arturo Toscanini", Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, etc.).

Nel campo della lirica, "Fantasia in RE" ed il suo presidente, il maestro Stefano Giaroli, sono ormai una realtà musicale di grande rilievo, con alle spalle una consolidata esperienza. Gli esordi (dal 1998 al 2001) hanno visto il debutto de La Bohème, Elisir d'Amore, L'Amico Fritz, rappresentati, con crescente successo, in molti centri italiani (tra cui Reggio Emilia, Parma, Brescia, Salsomaggiore Terme, Fontanellato, Parma) e all'estero (ricordiamo, in particolare, la prestigiosa "Volkshaus" di Basilea).
Nello stesso 2001 è stata prodotta La Traviata, rappresentata a Reggio Emilia e Scarlino (GR), e portato un nuovo allestimento con orchestra, coro, balletto alla "Messehalle" di Basilea (1.350 spettatori paganti).
Nel 2002 la produzione lirica ha conosciuto un'ulteriore accelerazione: con il proprio laboratorio teatrale ha curato l'allestimento completo (scene, costumi, coro, orchestra e compagnia di canto) de Le nozze di Figaro, debuttate con enorme successo alla "Volkshaus" di Basilea, ha riproposto La Traviata in allestimento completo a Ventimiglia e Parma. Nel 2010 il debutto in aprile di Cenerentola di Rossini e di Carmen di Bizet, rappresentata in Francia al Festival di Salon de Provence il giorno 15 Agosto.
Fantasia in RE collabora stabilmente con il noto costumista di livello nazionale ed internazionale Artemio Cabassi; collabora altresì con affermati registi d'opera quali Beppe De Tomasi, Riccardo Canessa e Paolo Panizza e coreografi e ballerini quali Serge Manguette e Noemi Briganti.

 

 GABRIELE PRESTIA: I suoi primi passi nell’arte vengono mossi nella scuola “Campo Teatrale” con un corso di emissione vocale e dizione. Il passo successivo lo vede impegnato in tre anni di formazione su canto lirico, successivamente inizia un percorso vocale presso “Accademia Nazionale del Cinema di Bologna” dove consegue il diploma professionale di doppiaggio e speakeraggio. Rientrato a Milano ha l’onore di conoscere Massimo Sabet e Marco Penitenti della scuola di teatro “Il Faro Teatrale”, nella quale comincia il suo percorso formativo rivolto al teatro ed al cinema.

Tra i suoi molteplici lavori: Regista e protagonista nel cortometraggio “Vite Spezzate”, coprotagonista nel cortometraggio “Verso Dove” con la regia di Demetrio Sacco e partecipazione con ruolo secondario nel film “Mare Nero”. Porta in scena il monologo “L’inquietudine nella memoria” con la regia di Demetrio Sacco. Docente di teatro e comunicazione, anche presso il laboratorio accademico di canto “Una Città per Cantare” di Rosalino Cellamare.  Scrive testi teatrali, cinematografici, monologhi e brani volti alla vendita o all’utilizzo di lavori personali.

 

 

0 Responses to “”


  • No Comments

Leave a Reply

You must login to post a comment.